Assemblea Confindustria 2021, Bonomi: "E' il tempo di scegliere di cambiare"

Lavoriamo insieme per un vero patto per il Paese

"È il tempo di decidere di scegliere di cambiare. Di fare le scelte più giuste per far crescere l'Italia nel mondo. Perché cambiare è certo difficile, ma non cambiare per l'Italia è fatale". Così il Presidente  Carlo Bonomi ha concluso l’assemblea annuale di Confindustria davanti ad una platea di più di mille ospiti. Il Presidente si è rivolto ai sindacati invitandoli a sedersi intorno a un tavolo: " Facciamolo almeno noi un vero Patto per il Paese. Non siamo partiti in lotta. Di fronte ai ritardi e alle sempre più gravi fratture sociali della nostra Italia, lavoro e impresa hanno una grande sfida:  costruire insieme accordi e indicare strade e strumenti che la politica stenta a vedere", indicando tre esempi concreti:  sicurezza sul lavoro, politiche attive e smart working. Dopo le parole di stima rivolte  al Premier Draghi e alla sua azione politica, Bonomi si è rivolto ai partiti per esortarli a fare le riforme adesso: " Basta rinvii, basta giochetti, basta veti. I ritardi nel cronoprogramma delle riforme mettono a rischio le prossime tranche dei fondi legati al Pnrr". Secondo Bonomi "il vero punto è consolidare la crescita nei prossimi anni dopo la ripresa di quest'anno e far fronte alle incertezze legate alle commodities minerarie e agricole e all'aumento dei prezzi energetici.  La transizione energetica - ha proseguito - ha un impatto rilevante su intere componenti della nostra industria e sull’occupazione. Serve però agire lungo tre direttrici: considerare attentamente i tempi necessari a realizzare obiettivi così ambiziosi, operare in un quadro mondiale di reale cooperazione e accompagnare il processo di transizione con chiare strategie di politica industriale", ha concluso Bonomi.


27 settembre 2021

Condividi